Lo so che avevo promesso di raccontare la storia delle future avventure francesi della nostra Paoling, ma per fare questo dovrei raccontarvi un bel po’ di cose di Treorme, e qui non sono ancora pronta… Ma ci arriverò…

Però per chi ama Paoling oggi è un giorno interessante perchè la nostra ineffabile pollastra era eccitatissima, su di giri, piena di entusiasmo per il meraviglioso campo scuola che l’attende domani. Gita di tre giorni in Toscana, partenza all’alba, valigia pienissima e pranzo al sacco del primo giorno che basterebbe per un esercito. Ma soprattutto: le stanze!

“Mamma sono in camera con le mie due migliori amiche!!! B. porta la battaglia navale, io le carte da Uno, e devo portare assolutamente delle schifezze da mangiare la prima notte”.

Quando è entusiasta così Paoling fa la mossa che io chiamo “della lucertola”: con la bocca aperta tira fuori la lingua appuntita e la fa roteare.

Fa ridere la mia befana quando è così. E mi ricorda che è bello vederla leggera e su di giri per una delle normali bellissime avventure della sua vita.

Annunci