Paoling ha incontrato qualche settimana fa la sua psicologa e l’assistente sociale.

Sono diventati incontri strani, quasi solo formalità, e piano piano si sono tramutati in momenti in cui la vitalità e la forza di Paoling escono fuori con la naturalezza che ha lei in questa fase della sua vita.

Così chi la aspetta fuori dalla porta (questa volta la nonna) si trova davanti gli operatori tutti allegri, completamente contagiati dalla nostra splendida marmocchia.

L’assistente sociale mi ha raccontato che, come al solito, hanno chiesto a Paoling se volesse chiedere qualcosa al giudice.

Lei ha risposto: “Ditegli solo che sono molto felice così”.

Annunci