Gli occhi neri di Paoling raccontano questa pasqua meglio di qualsiasi sequenza di parole.

Per noi che li ricordiamo a Natale brillano di una luce quasi accecante, che illumina di colori anche queste vacanze di Pasqua un po’ grigie. Oggi poi che il sole splendeva davvero è stato meraviglioso vederla in calzoncini da calcio e maglietta (i suoi fuseaux li aveva prestati a Bombolo, quindi i suoi cugini le hanno dato dei pantaloni corti per giocare) girare in monopattino, dare calci al pallone e ballare.

Adesso mentre la vasca si riempie Paoling corre tutto intorno alla casa col sole che comincia a scendere e i cani tutti intorno. Sono 4, una gran massa di pelo e di energie che si fanno ansimanti intorno a lei per una carezza. Lei è nel suo elemento: prende in braccio il piccolo monello peloso, il Mister, cerca di salvarsi dall’esuberante carica di amore del mezzano, va a cercare il timido marroncino dagli occhi verdi e poi si tuffa a braccia aperte nell’abbraccio della meravigliosa principessa nera, grande molto più di lei e vecchia il doppio dei suoi anni.

Ogni tanto saluta il suo amico Gigi dall’altra parte della strada: sono compagni di classe, si fanno ciao con la mano e si mostrano i loro animali dalla recinzione delle due case. Una macchina passa ogni tanto e copre le voci.

“Treorme, apri!!” mi ha appena detto dalla porta finestra con un grande sorriso. “E’ finito il mangiare dei cani, se l’hanno mangiato tutto!”.

L’italiano e Paoling ancora si stanno conoscendo… 🙂 🙂

In questa primavera ci sono le biciclettate, le corse e le sbucciature delle ginocchia, le prime morsicature di insetti e la voglia di mare e piscina, le gambette bianche e la testa sudata, il naso rosso se c’è troppo sole.

E c’è il profumo di un’estate normale, quella che ci aspetta. Così diversa dall’anno scorso, dall’attesa e poi l’arrivo, la presa delle misure, i primi confronti, l’idea di dover organizzare e sistemare ogni momento.

Domani andiamo via un paio di giorni insieme io e Paoling. Il Principe lavora, io la porto con me al lavoro vicino al mare e poi passiamo del tempo insieme ad un’amica e la sua bimba.

Paoling sono settimane che attende questo momento. E anche io.

Ora però corre dietro ai cani con la scopa. Vado a fermarla, e la porto nella vasca che ormai si sarà riempita.

Buona Pasquetta.

Annunci