Oggi ho un po’ di frustrazione da sfogare, perchè in un momento così delicato mi sento un po’ sola. Non parlo di me come persona, ma di me come famiglia.

Due settimane fa a colloquio con la Magrina le ho chiesto di chiamarmi per capire meglio alcune cose, lei ha risposto “certo, la chiamo domani o dopodomani” ma non l’ho più sentita.

Erano stati sospesi i colloqui con la mamma di Paoling per una vicenda piuttosto grave di cui mi hanno accennato soltanto, e poi sono stati riattivati in tutta fretta senza spiegarci nulla, facendo recuperare al volo un’incontro la settimana prossima. Domani c’è il nuovo incontro e io non so nulla della situazione, di cosa aspettarmi per la piccola.

Paoling non vede la sorella da quasi 2 mesi ormai, e ogni giorno chiede di lei, a volte piangendo. Visto che la situazione problematica con la mamma coinvolge la sorella immagino che i servizi stiano valutando che fare, ma avevo chiesto loro consiglio su cosa dire alla bimba, e avevamo deciso insieme di dire che a settembre l’avrebbe vista, e ora Paoling ogni giorno mi ricorda che settembre è arrivato.

Prima dell’estate Paoling ha fatto la visita oculistica dei 6 anni: è risultato che per scrivere o sforzare la vista deve mettere gli occhiali. Gli occhiali sono pronti ma non posso ritirarli perchè manca la delibera per pagarli. Ho chiesto se posso intanto pagarli io, ma non si può. Ora lei ha iniziato la scuola, non avrebbe senso risolvere questa cosa? Sto pensando di andare dal mio ottico e fargliene fare un paio nuovo, ma poi mi dispiace sprecare i soldi dei servizi che già sono pochi, visto che gli occhiali già fatti comunque loro li dovranno pagare.

Da giorni provo a chiamare la Magrina, lasciando messaggi in segreteria, ma non sono stata richiamata. So che stanno traslocando gli uffici, ma io avrei bisogno di una parola e di una riflessione, ho una bimba che sta affrontando la scuola mentre affronta un affido, e ho bisogno di un po’ di confronto.

Ieri ho chiamato anche l’assistente sociale, che era impegnata, e allora ho lasciato un messaggio, chiedendo per favore di richiamarmi al mattino, perchè il pomeriggio sono con Paoling e non riesco a parlare liberamente.

Poco fa ho richiamato, mi ha detto che non sa se riuscirà a richiamarmi entro la mattinata. Domani comunque lei non c’è perchè il venerdì non è al lavoro.

Insomma, un po’ di frustrazione ci sta, no?

Annunci