Siamo andati 2 giorni in “vacanza” in un parco divertimenti per bimbi qua vicino. Niente di eccezionale per me che lo ricordavo (e desideravo tornarci) da tanti anni, ma la parte nuova è perfetta per una bimba un po’ spericolata di quasi 6 anni.

Il Principe è stato portato su qualsiasi giostra, sballottato ovunque, preso per mano, tirato, sbaciucchiato. Io mi sono salvata un po’, ma poi è toccato anche a me… Era bello vederla volare sulla giostra delle catene, sorridere cercando di vincere la paura sulla nave pirata, dondolare seduta sulle spalle del Principe mentre attraversavano il prato. Pensavo che lei non deve mai aver avuto dei momenti così, con qualcuno che si dedica a lei per farla divertire, ma che la contiene nei suoi capricci da bambina e la riporta ai comportamenti corretti. Una famiglia, insomma.

La sera siamo andati al ristorante tutti insieme, e poi a dormire in una bella stanza d’albergo che le è piaciuta tanto.

Il giorno successivo di nuovo giostre, con lei sempre più allegra e felice e noi un po’ più rilassati.

Al ritorno si è addormentata sul seggiolino della macchina, ed appena rientrata a casa è voluta andare a rivedere la sua stanza, esclamando: “che bello siamo tornati a casa mia”.

Annunci