In questi giorni stiamo pensando, pensando, fantasticando.

N0n è semplice trovarsi catapultati nel mondo del “a settembre andrà a scuola” e doversi inventare tutto!

Comunque, e le mie amiche mi dicono con ragione che sono iperattiva, sono qua che mi preparo.

Ieri sera sono andata a ripetizioni da mamma di bimbo in età scolare da un’amica. Ho scoperto gli orari delle lezioni per il prossimo anno, ho capito chi saranno i suoi compagni (nel nostro paesino piccolo, viviamo tutti vicini, ma un bimbo è proprio davanti a casa nostra e un’altra bimba è due case più in là), mi sono fatta mandare l’elenco del corredo scolastico che hanno dato ai bimbi alla fine dell’asilo… insomma, si vede che stiamo cercando di ingannare l’attesa?

Oggi poi mi sono messa a fantasticare sulla routine giornaliera. La sveglia, la colazione, la passeggiata insieme fino a scuola, così come il rientro… insomma, dopo tanta attesa, dopo tanto costringersi a frenare gli entusiasmi, ora il pensiero sfreccia via velocissimo.

Velocissimo, e sempre su di lei. Mentre aspettiamo di vedere il suo visino per la prima volta, perfino le trasmissioni di cucina mi fanno pensare a lei, e sentendo di torta di cioccolato e pere e di merendine alla marmellata fatta in casa, beh, penso alle ricette per la piccola Paoling… 🙂

Annunci