Difficile spiegare qui quello che sta succedendo. Devo tutelare la privacy di tutti, me compresa.

Rimane il fatto che sono giorni pieni di sentimenti contrastanti.

Da una parte una possibilità che non sapevamo di avere ma che è così vicina al nostro cuore e così naturale eppure così remota.

Dall’altra la fine dei percorsi di conoscenza nel secondo servizio sociale a cui ci siamo rivolti, esperienza molto forte, a volte difficile, ma comunque molto importante, che sta volgendo al termine con un esito che ha tutta l’aria di essere positivo.

Come quel capitolo di Se una notte d’inverno un viaggiatore, qui è una rete di linee che si intrecciano. La nostra esperienza in comunità ci sta rendendo più facile il percorso d’affido ma ci sta anche regalando affetti così forti che rendono instabile il nostro passo.

Ma andiamo avanti, con tutta la gioia che c’è.

Annunci