E’ a questo punto che la storia che sto raccontando incontra il presente.

E’ arrivato l’autunno e con lui la prima influenza di stagione. Immagino tutti a fare il cambio negli armadi, mentre io sto sul divano col piumone a cercare di smaltire questa tosse insistente. Il Principe di sopra dorme beato, fa sempre così nel weekend.

Domani niente lavoro per noi. Alle 12.00 abbiamo appuntamento a Xxxxxx. Si chiama “il primo dei colloqui del percorso conoscitivo individuale” e noi siamo elettrizzati e un po’ tesi. Sono sicura che sarà piacevole parlare con l’assistente sociale e la psicologa, e so che usciti di lì avremo avuto modo di riflettere ancora meglio.

Certo il timore del giudizio è grande. E’ una componente non eliminabile, si tratta comunque di una “selezione”.

In gioco c’è molto, c’è il nostro progetto di vita e di famiglia aperta, l’immagine che abbiamo di tanti anni futuri con affidi che finiscono e altri che iniziano. In gioco ci siamo noi, ma questa volta abbiamo davvero fiducia.

Annunci